menu Menu

Ma come fa uno squalo a valere 12 milioni di dollari?

«Nell’arte contemporanea i soldi complicano e influenzano tutto e tutti».

«Nell’arte contemporanea i soldi complicano e influenzano tutto e tutti». È quanto ha affermato l’economista britannico Don Thompson, autore di un saggio in cui ha indagato i meccanismi che consentono a talune opere d’arte contemporanea di raggiungere quotazioni da capogiro. Lo squalo in formaldeide dell’artista contemporaneo Damien Hirst, pagato la cifra straordinaria (per uno squalo […]

Read more


L’importanza dei gesti nell'arte

L’arte si serve di un efficace linguaggio non verbale.

L’arte si serve di un efficace linguaggio non verbale, spesso immediatamente comunicativo, i cui codici si sono sviluppati nel tempo e che impiega particolari strumenti per rendere manifesto il significato delle immagini rappresentate. I personaggi che animano dipinti e sculture sono ovviamente muti, ma si rivolgono ugualmente all’osservatore “parlando” attraverso il linguaggio del corpo. Le […]

Read more


Della pazzia di Van Gogh e della sua morte

Vuole un luogo comune che Vincent Van Gogh fosse pazzo ...

Vuole un consolidato luogo comune che il grande pittore olandese Vincent Van Gogh (1853-1890) fosse pazzo. Di fatto, questa tesi è persino sostenuta in alcune monografie e si legge, non troppo fra le righe, anche in talune storie dell’arte. Come ha scritto magistralmente lo scrittore Antonin Artaud (1896-1948), autore del celeberrimo saggio Van Gogh, il […]

Read more


Il simbolo è servito: una iconografia della natura morta

Una iconografia della natura morta

Nel Seicento, e in tutta l’Europa, grandissima fortuna ebbe il genere della natura morta, e nello specifico la rappresentazione di tavole imbandite. Gli acquirenti di queste trionfali rappresentazioni di frutta, dolci, carni, formaggi furono normalmente borghesi, che amavano appenderle nelle proprie sale da pranzo. Il cibo che i pittori dipingevano costituiva la gioia della tavola […]

Read more


Arte in primo piano di Giuseppe Nifosì

Una recensione di Fabrizio Biferali* (da www.laterza.it, 2011)

Nella prefazione alla celeberrima Storia dell’arte raccontata da E. H. Gombrich, risalente alla metà del Novecento ma per certi versi ancora molto attuale, il sommo storico dell’arte viennese sottolineava con forza quali dovessero essere le tre regole auree per realizzare un efficace e il più possibile imparziale manuale di storia dell’arte: «La prima di queste […]

Read more


Lo strano zoo del San Gerolamo di Antonello

Una quotidianità carica di simbologia.

Verso il 1475, Antonello da Messina (1430-1479), straordinario pittore siciliano del XV secolo, dipinse una piccola tavola raffigurante San Gerolamo nello studio, che oggi è conservata alla National Gallery di Londra. San Gerolamo visse tra il 347 e 420 d.C., per buona parte della sua vita come asceta nel deserto. Dopo un lungo studio dell’ebraico, […]

Read more


Insegnare la Storia dell’Arte. La sfida della complessità

Intervista di Tommaso Lanosa a Giuseppe Nifosì

Intervista di Tommaso Lanosa* a Giuseppe Nifosì Da “Libertà di Educazione. Rivista online di didattica, cultura e politica scolastica” (maggio 2014) *Tommaso Lanosa (1987), docente di Storia e Filosofia, collabora con il Centro Culturale di Milano e con Libertà di Educazione.

Read more



Pagina precedente Pagina successiva

keyboard_arrow_up