menu Menu

Fuochi di gioia

L’arte dei fuochi di artificio, spettacolo di ogni festività.

Cos’è una festività senza fuochi di artificio? C’è qualcosa che può veramente sostituire la magia di quelle luci colorate che esplodono in cielo? Così capace di ammantare le città, grandi e piccole, famose e sconosciute, di così tanta sfolgorante bellezza? Di rendere, sia pure per pochi minuti, magicamente regale anche il più oscuro borgo? Di […]

Read more


Le Natività di Caravaggio

Due capolavori per raccontare la povertà di Dio.

Il carattere passionale, aggressivo e violento del grande pittore Michelangelo Merisi, detto Caravaggio (1571-1610), non è solo una leggenda creata ad arte dai suoi detrattori. Sappiamo dai documenti che, a Roma, nel 1600 l’artista fu querelato per percosse, che nel 1601 ferì di spada un sergente di Castel Sant’Angelo, nel 1603 fu nuovamente querelato per […]

Read more


Andy Warhol, divo pop

«Comprare è più americano di pensare».

Andy Warhol (pseudonimo di Andrew Warhola, 1928-1987), artista statunitense, si è imposto a New York come il maggior esponente della Pop Art e, ancora oggi, è celebrato come uno dei più grandi artisti del Novecento. Certamente, uno dei più noti al “grande pubblico”, che riconosce con facilità estrema i suoi quadri coloratissimi. Warhol ha incarnato, […]

Read more


Marc Chagall: i colori dell’amore

Immagini fiabesche per una pittura da sogno.

Con il termine École de Paris, o Scuola di Parigi, coniato nel 1920 dal pittore e critico André Warnod (1885-1960), si raggruppano per convenzione alcuni artisti stranieri attivi a Parigi tra gli anni Dieci e Trenta del Novecento, che la critica fatica a collocare in questo o quel movimento ma che comunque possono essere in […]

Read more


Mark Rothko: aneliti di infinito

«L’arte è estasi o non è niente».

Nel 1943, Edward Alden Jewell, critico d’arte del «New York Times», scrisse un articolo in cui espresse il suo “turbamento” di fronte ai quadri di alcuni esponenti della nuova avanguardia pittorica americana, tra cui Adolph Gottlieb e Mark Rothko. I due artisti gli risposero, assieme a Barnett Newman, enunciando i cinque principi estetici della propria […]

Read more


Informale: grumi di bellezza primordiale

La materia nell’arte dell’Informale contemporaneo.

Nel 1952, Michel Tapié (1909-1987), critico d’arte francese, in un saggio intitolato Un art autreoù il s’agit de nouveaux dévidages du réel cercò di descrivere quella tendenza dei pittori europei del secondo dopoguerra che riconobbe come una radicale rottura con tutte le tradizionali nozioni di ordine e composizione. In tale circostanza, egli coniò il termine […]

Read more


Il Koùros di Lentini, orgoglio italiano

Ricomposto un capolavoro dell’antica Grecia.

È in mostra a Palermo, a Palazzo Branciforte, un’antica scultura greca, oggi rinominata Koùros di Lentini, la quale è il risultato di una eccezionale operazione di restauro che ce l’ha restituita una condizione di piena leggibilità. I restauratori, dopo lungo studio, hanno infatti deciso di ricongiungere due diversi pezzi di scultura, rinvenuti in epoche diverse, […]

Read more


Piero Manzoni e la sua Merda d’artista

La provocazione più estrema dell’arte del Novecento.

Verso la fine degli anni Cinquanta del XX secolo, l’Occidente entrò in una fase storica caratterizzata da sviluppo e crescita economica. L’industria produceva a pieno regime; le famiglie acquistavano; le case si riempivano di oggetti, le dispense di cibi in scatola. Le mamme alleviavano le fatiche domestiche con lavatrici e aspirapolveri; i papà guidavano con […]

Read more



Pagina precedente Pagina successiva

keyboard_arrow_up