menu Menu

Michelangelo Pistoletto

Un grande maestro dell’Arte Povera.

Quella dell’Arte Povera è stata una tendenza artistica internazionale, che ha raccolto artisti di varia formazione (tra cui ricordiamo gli italiani Mario Merz, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Mario Ceroli), alcuni dei quali legati, in qualche modo, all’ambiente neodadaista. Definita “Arte Povera” nel 1966 dal critico italiano Germano Celant (1940) per via dell’utilizzo di materiali “umili”, […]

Read more


La Trinità di Masaccio

Un manifesto della prospettiva rinascimentale.

Il percorso artistico del pittore Tommaso di ser Giovanni (1401-1428), detto Masaccio fu tanto breve (morì improvvisamente a soli 27 anni) quanto fulminante. La carriera di questo artista è infatti paragonabile a quella di pochissimi pittori nella storia dell’arte occidentale. Brunelleschi e Donatello compresero immediatamente l’eccezionale portata innovatrice dell’opera masaccesca, che infatti sarebbe diventata un […]

Read more


Crocifissioni contemporanee (prima parte): Congdon e Bacon

Un credente e un ateo di fronte al sacrificio di Cristo.

La rappresentazione del corpo di Gesù crocifisso comparve molto presto nell’arte cristiana: risale infatti al V secolo la prima Crocifissione. Tuttavia, in molte crocifissioni, soprattutto bizantine e ancora romaniche, Cristo appare completamente vestito. Dal XII secolo, quando nacque in Occidente la tradizione delle croci dipinte, l’esposizione del corpo ferito del Redentore divenne invece la prassi. […]

Read more


La Resurrezione di Piero della Francesca

In un capolavoro, il più grande mistero del Cristianesimo.

Piero della Francesca (1416/17-1492), il cui vero nome era Piero di Benedetto de’ Franceschi, fu un pittore intellettuale, di grande cultura e difficile da interpretare. Le sue opere, impassibilmente razionali, sospese tra arte e studi di geometria, presentano sempre un complesso sistema di lettura a vari livelli, che tiene conto di questioni storiche, teologiche e […]

Read more


La Crocifissione di Grünewald

Una crudele rappresentazione del dolore.

Mathias Neithardt Gothart (1470/80-1528), noto come Grünewald, è stato uno dei più importanti pittori del Rinascimento tedesco. A lui si devono opere cariche di pathos e intensamente drammatiche. Grünewald, infatti, condivise solo in parte l’adesione ai canoni pittorici rinascimentali, scegliendo di mantenere un più radicato legame con la tradizione gotica, un legame reso manifesto da […]

Read more


Notre Dame di Parigi

Perla gotica di Francia.

Il simbolo per eccellenza dell’intera età del Gotico è certamente la cattedrale: testimonianza di fede religiosa, orgoglio borghese e sviluppo economico, questo edificio non era un simbolo solo della Chiesa ma della comunità tutta, che a vari livelli partecipava alla sua realizzazione. La storia dell’architettura non si fa certo con le cifre, ma nel caso […]

Read more


Flagellazione e incoronazione di spine di Tiziano

Un momento drammatico della Passione di Cristo.

La Flagellazione è un momento della Passione di Cristo, successivo al suo Processo, ispirato ai Vangeli di Matteo, Marco e Giovanni, che tuttavia fanno un semplice riferimento a questo evento, senza descriverlo. Secondo gli Evangelisti, infatti, Gesù fu sottoposto per ordine di Ponzio Pilato al supplizio della flagellazione. Questa forma di tortura, piuttosto ricorrente al […]

Read more


Il Bacio di Giuda di Giotto

Nella storia sacra, il dramma umano del tradimento.

Nell’arte cristiana è chiamato Bacio di Giuda un episodio della Passione di Cristo. Giuda raggiunse Cristo nell’Orto degli Ulivi, dove il Maestro si era recato per passare la notte in preghiera, e lo baciò, rivelandone l’identità ai soldati del Sinedrio affinché lo arrestassero. Nell’Oriente antico il bacio era un segno di saluto, ma anche un’espressione […]

Read more


Il Cenacolo di Leonardo

Una toccante rappresentazione dell’Ultima cena di Cristo.

Quello dell’Ultima Cena è un episodio della Passione di Cristo. Si svolse di giovedì sera, poco prima del suo arresto. Ne parlano tutti i Vangeli (Matteo, 26, 26-29; Marco, 14, 12-25; Luca, 22, 15-20; Giovanni, 13, 21-35) e san Paolo, nella Prima lettera ai Corinzi (11, 23-26). La Prima lettera di Paolo, essendo stata redatta […]

Read more


L’Annunciazione di Ambrogio Lorenzetti

Il “si” di Maria, condizione alla Redenzione.

Ambrogio Lorenzetti, come il fratello Pietro, anch’egli pittore, nacque a Siena nel 1285 e morì nella stessa città durante la peste del 1348. Si formò, assieme a Pietro e a Simone Martini, nella cerchia di Duccio, di cui fu allievo. Lavorò a Firenze e soprattutto a Siena. A differenza di Duccio e di Simone, Ambrogio […]

Read more


La lezione di danza di Degas

Dipingere è come danzare.

Dipinto nel 1874 (ma probabilmente iniziato l’anno prima), La lezione di danza è uno dei quadri più famosi di Edgar Degas (1834-1917), uno dei grandi maestri impressionisti. Fu in parte realizzato nel foyer di danza dell’Opéra di Parigi, ossia l’edificio che sorgeva in rue Le Peletier e non il celebre teatro progettato da Garnier. Degas […]

Read more


Il Tondo Doni di Michelangelo

Un capolavoro assoluto della pittura rinascimentale.

La Sacra Famiglia (o anche Sacra Famiglia con san Giovannino), meglio conosciuta come Tondo Doni, è un dipinto a tempera su tavola, realizzato da Michelangelo Buonarroti (1475-1564) intorno al 1507 e oggi conservato agli Uffizi. Il quadro è chiamato Tondo Doni in quanto rotondo (diametro 1,20 metri), come tutti i dipinti destinati alle camere da […]

Read more


Il San Giorgio di Pisanello

Una scena poetica e malinconica per contrastare il Rinascimento.

L’affresco con San Giorgio e la principessa è l’indiscusso capolavoro del pittore Antonio Pisano detto Pisanello, probabilmente originario di Pisa: l’ultimo, geniale artista italiano del Gotico internazionale. Di lui si hanno solo notizie frammentarie, comprese tra il 1395 e il 1449. L’opera gli venne commissionata dalla famiglia dei Pellegrini per la propria cappella della Chiesa […]

Read more



Previous page Next page

keyboard_arrow_up