menu Menu

Crocifissioni contemporanee (seconda parte): l'Informale

Da Tintoretto a Vedova e Burri.

Il veneziano Jacopo Robusti (1518-1594), conosciuto come Tintoretto, poiché il padre era appunto un tintore, fu uno dei più importanti pittori del Rinascimento veneto. Elaborò un linguaggio pittorico ad effetto, capace di attrarre l’attenzione del pubblico. Con grande inventiva, organizzò le sue grandi tele come palcoscenici teatrali, disponendo i personaggi lungo prospettive diagonali esasperate e […]

Read more


Compianti contemporanei

È l’arte a imitare la vita o è la vita che ricorda l’arte?

La parola compianto deriva da compiangere (dal latino medievale complangere, ‘piangere con altri’) e può avere due significati: comunemente, quello di cordoglio collettivo, della condivisione del dolore per una perdita comune; in senso più letterario come “pianto”, “lamento”, sempre legato a un lutto. Nell’arte dal medioevo in poi, il compianto è normalmente legato alla morte […]

Read more


La linea di Newman

Rappresentare Dio nell’arte contemporanea.

Sin dalla comparsa dell’arte cristiana, la rappresentazione degli episodi della Genesi, che ha per tema la creazione, presentò il delicato problema della raffigurazione di Dio Padre, che è una entità puramente spirituale, infinita e come tale non rappresentabile. E difatti l’arte ebraica, e successivamente l’arte musulmana, hanno da sempre scelto di essere aniconiche, ossia di […]

Read more


Le donne artiste 5. Le impressioniste

Morisot, Cassat e Gonzales.

Nei secoli che precedettero il XIX, la figura della donna pittrice fu piuttosto anomala. Alcune artiste riuscirono ad emergere nel panorama internazionale dell’arte, potendo affermare il proprio grande talento; tuttavia, esse rimasero tendenzialmente isolate o comunque legate all’ingombrante figura di un padre-maestro. Solo con l’Impressionismo, per la prima volta, non solo si creò un clima […]

Read more


Brunelleschi e Donatello a confronto

Due crocifissi, anzi tre.

Intorno al 1406-8, il grande scultore rinascimentale Donatello (1386 ca.-1466), all’epoca ventenne, scolpì un Crocifisso ligneo per la Chiesa di Santa Croce. Secondo un aneddoto raccontato da Giorgio Vasari nelle sue Vite, pubblicate nella loro seconda edizione nel 1568, Donatello chiese a Filippo Brunelleschi (1377-1446), che era suo grande amico di esprimere un suo parere […]

Read more


Hopper

Un grande maestro del Realismo americano.

Nel corso degli anni Trenta, nell’America segnata dal crollo di Wall Street nel 1929 e dalla successiva Grande Depressione, l’arte ripiegò su temi e stili regionali, ritornando alle radici più intimiste della propria tradizione. I maestri delle Avanguardie, in fuga dal nazismo, avevano già iniziato la loro diaspora oltreoceano. La loro presenza negli Stati Uniti […]

Read more


I Preraffaelliti

La pittura incontra la letteratura.

Nel 1848, a Londra, un gruppo di giovani pittori e poeti fondò la Confraternita preraffaellita (Pre-Raphaelite Brotherhood). Si trattò di un movimento, permeato di religiosità e di tendenze spiritualistiche, che ambì a recuperare gli ideali cavallereschi del Medioevo e che fece propria la poetica stilnovistica dell’idealizzazione della donna. I temi favoriti dei cosiddetti Preraffaelliti, in […]

Read more



Pagina precedente Pagina successiva

keyboard_arrow_up