menu Menu
71 articles filed in
Opere, artisti e movimenti
Previous page Next page Next page

Modigliani

Un grande maestro del Novecento.

In Italia, all’inizio del XX secolo, non si sviluppò mai un vero e proprio movimento espressionista. Probabilmente la cultura italiana, per secoli devota al culto del bello classicamente inteso, ebbe difficoltà ad accettare un’arte così lontana dai canoni estetici tradizionali. Vi furono però artisti italiani che si accostarono all’Espressionismo, realizzando una poetica molto personale, e […]

Continue reading


La nona ora di Cattelan

L’irriverenza che fa pensare.

Maurizio Cattelan (1960) è uno degli artisti italiani contemporanei più popolari nel mondo, l’unico che possa veramente competere con i grandi artisti internazionali. Anche uno dei più discussi. Autodidatta, narcisista (tanti i lavori dedicati al proprio volto), abilissimo a scandalizzare e attirare l’attenzione dei media, Cattelan è senza dubbio un furbo provocatore ma anche un […]

Continue reading


Il pudore di Afrodite

L’omaggio eterno dell’arte alla bellezza femminile.

Le prime rappresentazioni della dea Afrodite, in Grecia, risalgono a tempi assai remoti: Pausania, per esempio, fa riferimento ad antichissimi simulacri templari in legno (detti “xoana”) dedicati a questa divinità. Tuttavia, in età arcaica e ancora durante la prima età classica, furono piuttosto Era, Atena e Artemide a essere maggiormente venerate e dunque celebrate dagli […]

Continue reading


Le Muse inquietanti di de Chirico

Rappresentare il mistero della vita.

Il quadro Le Muse inquietanti fu dipinto dal pittore metafisico Giorgio de Chirico (1888-1978) a Ferrara nel 1917, in piena guerra. La Metafisica non è un vero e proprio movimento artistico; essa può definirsi, più correttamente, come una tendenza della pittura italiana del secondo decennio del Novecento, l’esito di un’operazione estetica, la manifestazione di un’espressione […]

Continue reading


Miró

Un’arte gioiosamente infantile.

Joan Miró (1893-1983), pittore e scultore spagnolo, aderì al Surrealismo nel 1924. Fu in quest’ambito che iniziò a dipingere i suoi quadri dei sogni, sviluppando un linguaggio pittorico composto da figure geometriche o curvilinee e dettagli anatomici elementari. Si tratta di sigle, di germinazioni allusive, frutti di una fantasia che l’artista coglie non appena questa […]

Continue reading


L’Adorazione dei Magi di Lorenzo Monaco

Un delicato capolavoro tardogotico.

Lorenzo di Giovanni, detto Lorenzo Monaco in quanto monaco dell’Ordine benedettino dei Camaldolesi, nacque forse a Siena intorno al 1370 e morì a Firenze nel 1423. Nel convento fiorentino di Santa Maria degli Angeli, dove entrò nel 1390, apprese l’arte della miniatura. Fu dunque un artista della generazione di Brunelleschi ed è considerato dalla critica […]

Continue reading


Il mare di Guccione

Oltre la natura, oltre il tempo.

Piero Guccione (1935-2018), pittore siciliano di Scicli, in provincia di Ragusa, in un Novecento irto di sperimentazioni audaci, in un’epoca che rifuggiva dalla tecnica tradizionale, driblando movimenti che giocavano con i materiali di riciclo, i concettualismi filosofici, le parole e le performance, ha prodotto un’arte di profonda suggestione mistica evolvendo in chiave moderna uno dei […]

Continue reading


Constable

Un maestro del Romanticismo inglese.

John Constable (1776-1837) è considerato uno dei più grandi paesaggisti della storia dell’arte inglese e uno dei più autorevoli esponenti del cosiddetto paesaggio pittoresco, ossia di quel paesaggio romantico capace di far percepire il senso del disfacimento di quanto l’uomo ha saputo produrre e di provocare commozione nello spettatore indotto a riflettere sul tempo che […]

Continue reading


Regate ad Argenteuil di Monet

Un vivace paesaggio impressionista per celebrare l’estate.

Argenteuil era una rinomata città raggiungibile da Parigi via treno dove sin dal 1850 si svolgevano regate sul fiume che attiravano folle di turisti e curiosi. Il grande maestro impressionista Claude Monet (1840-1926) visse e lavorò ad Argenteuil dal dicembre 1871 al 1878. In questo periodo egli dipinse circa 170 tele, metà delle quali ha […]

Continue reading


I misteriosi interni di Hammershøi

L’enigmatica pittura di un grande artista danese.

Verso la fine del XIX secolo, mentre la pittura europea sperimentava febbrilmente, con Cezanne, Gauguin, Van Gogh e Munch, nuovi linguaggi artistici che aprivano la strada alle Avanguardie del primo Novecento, in Danimarca, emerse la figura di un singolare e fascinoso pittore, Vilhelm Hammershøi (1864-1916), a lungo dimenticato dopo la sua morte e solo da […]

Continue reading


Colazione in giardino di De Nittis

Il capolavoro di un impressionista italiano.

Il pittore pugliese Giuseppe De Nittis (1846-1884) partecipò, in Italia, all’esperienza macchiaiola, facendosi ammirare per l’accuratezza quasi fotografica e la sensibilità cromatica dei suoi dipinti. Nel 1867, si recò per la prima volta a Parigi, dove visse fino al 1870 e dove poi si trasferì definitivamente nel 1872. Nella capitale francese, l’artista si avvicinò al […]

Continue reading


Arcimboldi

Il fantasioso pittore delle “teste composte”.

Nel corso del Cinquecento, molti pittori italiani furono contesi tra le ricche e colte corti d’Europa. Tra questi, anche il milanese Giuseppe Arcimboldo (1527-1593), detto l’Arcimboldi, pittore ufficiale a Vienna e in seguito a Praga. Pittore, scenografo, costumista, coreografo di indiscusso talento, si formò a Milano, dove trascorse la prima parte della sua vita. Nel […]

Continue reading


La linea di Newman

Rappresentare Dio nell’arte contemporanea.

Sin dalla comparsa dell’arte cristiana, la rappresentazione degli episodi della Genesi, che ha per tema la creazione, presentò il delicato problema della raffigurazione di Dio Padre, che è una entità puramente spirituale, infinita e come tale non rappresentabile. E difatti l’arte ebraica, e successivamente l’arte musulmana, hanno da sempre scelto di essere aniconiche, ossia di […]

Continue reading


Il Cristo Pantocratore

La rappresentazione medievale di Gesù Signore di tutto.

Quella del Cristo Pantocratore è una delle più importanti e autorevoli rappresentazioni di Gesù che l’arte romanica abbia prodotto. Pantocratore, dal greco, vuol dire letteralmente ‘signore di ogni cosa, onnipotente’. Emblema di maestà, potenza e sacralità, questa immagine del Cristo nacque in ambito paleocristiano ma cominciò a diffondersi con l’arte bizantina dopo il X secolo. […]

Continue reading


Donne che dipingono (quinta parte): le impressioniste

Tre grandi artiste del XIX secolo.

Nei secoli che precedettero il XIX, la figura della donna pittrice fu piuttosto anomala. Alcune artiste riuscirono ad emergere nel panorama internazionale dell’arte, potendo affermare il proprio grande talento; tuttavia, esse rimasero tendenzialmente isolate o comunque legate all’ingombrante figura di un padre-maestro. Solo con l’Impressionismo, per la prima volta, non solo si creò un clima […]

Continue reading


La pittura del Risorgimento

Gli straordinari reportages dei nostri pittori-soldati.

In Italia, nel periodo compreso fra il 1848 (anno della rivolta delle Cinque Giornate di Milano, premessa essenziale alla futura unificazione italiana) e il 1878 (anno in cui morì Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia), si affermò un movimento artistico trasversale che la critica oggi identifica con il termine “pittura del Risorgimento”. Questo fenomeno vide […]

Continue reading


Brunelleschi e Donatello

Due crocifissi, anzi tre.

Intorno al 1406-8, il grande scultore rinascimentale Donatello (1386 ca.-1466), all’epoca ventenne, scolpì un Crocifisso ligneo per la Chiesa di Santa Croce. Secondo un aneddoto raccontato da Giorgio Vasari nelle sue Vite, pubblicate nella loro seconda edizione nel 1568, Donatello chiese a Filippo Brunelleschi (1377-1446), che era suo grande amico di esprimere un suo parere […]

Continue reading



Previous page Next page

keyboard_arrow_up